A Masseria Capece, la chiusura dell’anno scolastico dell’Istituto Alberghiero

di Marisa Cassone giovedì, 8 giugno 2017 ore 08:46

Con il progetto “Il villaggio delle tipicità”. LE FOTO

FASANO- Nei giorni scorsi, presso Masseria Capece, l’Istituto Alberghiero di Fasano ha chiuso in bellezza un anno scolastico già ricco di valide e importanti iniziative.
La Prof.ssa Angela Cupertino, referente del progetto “Il villaggio delle tipicità” insieme alla Prof.ssa Dora Tagliente, ha affermato che “L’evento ha rappresentato la naturale conclusione di un percorso formativo che il nostro Istituto ha intrapreso fin dall’inizio dell’anno scolastico con il progetto “Puglia mia, la più bella che ci sia”, pensato come strumento atto a far conoscere alle giovani generazioni alcuni dei luoghi che appartengono alla nostra storia e alle nostre tradizioni.  Siamo convinti che tra gli obiettivi formativi del nostro Istituto ci debba essere anche la promozione turistica, quella che passa attraverso la conoscenza dei monumenti e dei siti tipici del nostro territorio, che sono all’origine della nostra identità; circa cento studenti hanno accolto questa proposta formativa perché hanno ravvisato in essa l’opportunità di crescere culturalmente e personalmente in maniera concreta e divertente.
 
Aver visitato luoghi come il Minareto, Masseria San Lorenzo, Lama d’antico, il centro storico di Fasano, le dune costiere, alcune masserie divenute relais di gran lusso, ha reso gli studenti consapevoli delle potenzialità racchiuse nello spazio circostante, che in precedenza nessuno aveva sottoposto alla loro attenzione.
Da qui, - ha continuato la Prof.ssa Cupertino - il passo verso la riscoperta del mondo contadino è stato breve.
“Il villaggio delle tipicità” si è posto come obiettivo quello di riscoprire e valorizzare la cultura tradizionale locale, sia nell’ambito gastronomico che in quello artigianale e artistico.
 
Si è pensato di riproporre, in un luogo autenticamente appropriato, la vita dei nostri avi con le loro abitudini e le loro tradizioni.
La famiglia Romito ci ha generosamente accolti nella sua splendida Masseria Capece, circondata da ulivi millenari, recentemente restaurata nel pieno rispetto della sua originalità e divenuta un Agriturismo affiliato al Parco naturale delle dune costiere.
Canti popolari si sono alternati a danze, a momenti gastronomici e di riscoperta della tradizione artigiana. I prodotti tipici della nostra terra hanno dato bella mostra di sé, accanto alle abilità artistiche di numerosi figuranti.
Un momento di grande emozione ha scandito l’apertura del ricco buffet: sei ragazzi, in abito tradizionale fasanese, hanno proceduto alla benedizione della tavola con una preghiera in dialetto, tratta dalla raccolta di Giuseppe Palasciano “Scongiuri preghiere e leggende del popolo fasanese”.
Il successo del “Villaggio delle tipicità” è scaturito dalla sinergia lucida e fattiva tra tutte le componenti l’Istituzione Scolastica e dalla disponibilità di persone esterne, che si sono lasciate coinvolgere con spirito collaborativo e grande cortesia.
Un grazie di cuore va rivolto alla signora Lucrezia Palasciano per la dolcezza con la quale, insieme alla signora Clea Alfarano, ha insegnato ai nostri ragazzi i balli e i canti che hanno rallegrato la serata; grazie a Piero Crescenza che ha accompagnato il tutto con il suono avvolgente della sua fisarmonica, grazie a tutti gli sponsor!
Un folto numero di docenti, di tecnici e di collaboratori scolastici, con grande determinazione ed entusiasmo, ha collaborato per la buona riuscita dell’evento, dando il massimo di sé.
 
Ma – ha concluso la professoressa-  la piena riuscita della serata in termini di qualità e di partecipazione va certamente ricercata nello spirito di serena collaborazione che ha animato le varie fasi del lavoro.
Il pubblico, intervenuto numeroso, non ha risparmiato espressioni di elogio e apprezzamento alla nostra Dirigente, Prof.ssa Rosanna Cirasino, per la ricetta straordinariamente genuina, nei sapori come nei suoni e nelle immagini, che ha permesso di servire su un piatto d’argento una serata insolita e ricercata, in cui i nostri studenti sono stati i protagonisti assoluti di un’esperienza di grande portata formativa, sia dal punto di vista umano che professionale”.
 
 
Tempo stimato di lettura: 50''

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Credevo di essere stato solo a spendere qualche parola per una diversa attenzione a difendere l'ambiente e il decoro urbano che impattano...

    Mostra articolo
  • passiatore giovanna

    Occorre fare qualcosa per educare i cittadini. Altro fenomeno degradente è quello degli escrementi degli animali per tutta la città, soprattutto in...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!