"Cooperative school networks": il progetto Erasmus+ dell'ITC "Salvemini"

di Redazione Go Fasano sabato, 24 febbraio 2018 ore 06:40

Obiettivo del progetto è creare un collegamento tra la scuole

FASANO - Il Salvemini, sede ITEC, è partner del progetto erasmus+ indicato nel titolo, insieme ad altri 5 Paesi europei: Turchia, Germania, Francia, Polonia, Lituania, per una durata di due anni. Obiettivo del progetto è creare un collegamento tra la scuole, in particolare gli istituti tecnici e professionali e il mondo del lavoro. Attraverso metodologie come flipped classroom, learning by doing a TBL (Task based Learning), cioe’ apprendimento basato su compiti, gli studenti di ogni scuola partner, si cimenteranno in una fitta serie di compiti e impegni, da svolgersi a distanza ma simultaneamente, grazie alla condivisione sulle piattaforme in cloud e grazie all’apporto dei social media. Esiste una pagina fb del progetto (che ha lo stesso nome del progetto) e sono in fase di realizzazione i profili twitter, instagram, le pagine web e e-twinning del progetto stesso. Attraverso la suddivisione di compiti tra  i vari Paesi partner e grazie alle mobilità previste sia per i docenti che per gli studenti, si giungerà alla realizzazione di tre prodotti finali, che saranno appunto il frutto della cooperazione tra tutte le sei scuole coinvolte. I prodotti finali sono: app Business network, per fornire ai neo diplomati una sorta di vademecum per orientarsi nel mondo del lavoro; libro di testo ibrido in realtà aumentata e codice QR; euro model, un oggetto stampato in 3D   che sia il simbolo della cooperazione europea.

Il primo meeting organizzativo tra i docenti, cui hanno partecipato la Dirigente scolastica e la docente referente Maria A. Proce,  si e’ tenuto dal 5 al 9 febbraio scorsi, nell’isola di Rèunion, presso il Lycèe  F. de Mahy, di S.Pierre, la scuola francese partner del progetto in cui si sono stabiliti nel dettaglio i compiti e le scadenze dei prossimi impegni, prima della prossima mobilità, che si terrà in Lituania, dal 28 al 2 giugno di questo anno scolastico e cui parteciperanno anche gli studenti, selezionati secondo criteri di merito e partecipazione attiva alle attività. Dopo la Lituania sarà la volta della Polonia, in ottobre. Nel mese di Febbraio 2019, invece sarà l’Italia, il Salvemini ad accogliere tutto il gruppo di lavoro proveniente dagli altri 5 Paesi.

Un’occasione preziosa per docenti e studenti di acquisire competenze trasversali grazie a compiti autentici, in cui la lingua inglese diventa strumento indispensabile di comunicazione e confronto. Le competenze messe in campo sono anche digitali, creative, progettuali e grazie alla metodologia flipped classroom e classe vituale, i ragazzi potranno cooperare e lavorare per obiettivi comuni.

Tempo di lettura stimato: 90"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È ormai diventata una frequente alternanza di notizie che ci presentano questa realtà: da una parte c'è chi non ha voglia di perdere l'abitudine di...

    Mostra articolo