Si presenta il Progetto Agape all'Istituto “Salvemini”

di Redazione Go Fasano giovedì, 10 gennaio 2019 ore 05:07

In collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri

FASANO - Il Progetto A.G.A.P.E. (Azioni Generative di Accoglienza per Progetti Educativi) è frutto di una fase di valutazione in ambito nazionale nelle due aree tematiche: il contrasto alla violenza contro le donne e l’inclusione degli alunni a rischio di discriminazione (alunni con BES: disabili, con DSA, con svantaggio socio-culturale, di cittadinanza non italiana).
 
Si tratta di un progetto nazionale finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri a cui partecipano scuole di ogni ordine e grado di 12 regioni italiane tra cui anche la Puglia. Partner del progetto per le attività di formazione è l’associazione UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori).
 
La struttura organizzativa del progetto prevede una scuola capofila nazionale (la Direzione Didattica “Pietro Novelli” di Monreale (PA) ed una scuola capofila per ogni regione.
Per la regione Puglia le scuole partecipanti sono le seguenti:
  1. I.I.S.S. “G. Salvemini” di Fasano (BR) - Scuola Secondaria di Secondo Grado (Capofila Regionale)
  2. I.C. “G.Galilei” di Pezze di Greco di Fasano (BR) – Scuola Primaria
  3. I.C. “G.Galilei” di Pezze di Greco di Fasano (BR) – Scuola Secondaria di Primo Grado
  4. S.S.S. “G. Bianco – G. Pascoli” di Fasano (BR) - Scuola Secondaria di Primo Grado
  5. I.I.S.S. “Elsa Morante” di Crispiano (TA) – Scuola Secondaria di Secondo Grado.
 
Le attività di progetto sono rivolte a studenti dai 9 ai 16 anni di età e saranno sviluppate nell’anno scolastico 2018/19 utilizzando la metodologia educativa della Peer Education, Educazione tra Pari, che coinvolge non solo gli studenti, ma anche i docenti nel ruolo di Tutor, permettendo una programmazione congiunta a beneficio dell’efficacia delle attività da realizzare e del rapporto tra le due componenti della comunità scolastica.
 
La Peer Education è una metodologia utilizzata in ambiente educativo che attua un naturale passaggio di conoscenze, di emozioni e di esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri membri di pari status ed è caratterizzata da un forte atteggiamento di ricerca di autenticità e di sintonia tra i soggetti coinvolti.
 
Il 17 dicembre il Prof. Giuseppe Chiaromonte, formatore UCIIM e coordinatore regionale del Progetto, ha tenuto il primo incontro di formazione ai 10 docenti tutor delle 5 scuole partecipanti della regione Puglia. Il 12 Gennaio tali attività di formazione si concluderanno con 4 ore di formazione tenute dalla Prof.ssa Caterina Spezzano, Dirigente tecnico del MIUR ed esperta di Peer Education: nell’occasione il Progetto sarà ufficialmente presentato presso l’I.I.S.S. “G. Salvemini” di Fasano (BR), con il coinvolgimento delle scuole partecipanti, dei Dirigenti scolastici dott.ssa Rosa Anna Cirasino, dott. Silvestro Ferrara, dott.ssa Concetta Patianna, dott. Gaetano Di Gennaro, della dott.ssa Lucrezia Stellacci – Presidente regionale UCIIM, già direttore generale USR Puglia, della sen. Angela D’Onghia – già sottosegretaria MIUR, e dei rappresentanti delle istituzioni locali.
 
A conclusione del processo di formazione i docenti Tutor individueranno gli studenti che avranno funzione di “Peer Educator”: ad essi i Tutor proporranno attività di formazione concordando azioni che saranno proposte ai Pari per le finalità progettuali nelle classi individuate, con opportuno coordinamento con i consigli di classe e con tutta la struttura organizzativa di ogni istituzione scolastica coinvolta.
Tutte le attività svolte saranno condivise e disseminate tramite i siti istituzionali delle scuole coinvolte ed azioni sul territorio. La condivisione delle attività svolte a livello nazionale avverrà tramite un evento conclusivo che si svolgerà a Roma a conclusione dell’anno scolastico.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    "NON MI SENTO PIU' RAPPRESENTATO DA NESSUNO E PER QUESTO NON ESPRIMERO' IL MIO VOTO".Questa dominante scelta,cosciente e ragionata,di molti...

    Mostra articolo