“1° Trofeo My Glass” : presentata la gara agonistica di ciclismo categoria “Allievi”

di Krizia Ricupero martedì, 20 giugno 2017 ore 00:42

La gara è l'unica prova valida come campionato regionale agonistico su strada. 

FASANO- È stato presentato ieri, 19 giugno, in conferenza stampa presso la sala di rappresentanza del Comune di Fasano il “1° trofeo My Glass – Memorial Antonio Narducci”. La gara che si svolgerà a Pezze di Greco domenica 2 luglio è organizzata dall'Asd Antonio Narducci e interessa la categoria Allievi maschili.

La gara, l'unica prova valida come campionato regionale agonistico su strada “Allievi” (ciclisti della classe 2001/2002) si snoderà per un percorso lungo 7,200 km, con raduno a partire dalle 14:30 presso il Bar Malibù, a Pezze di Greco e partenza alle ore 16:00 da Piazza XX Settembre. Da qui il percorso interesserà varie vie della frazione fasanese, partendo in direzione Ostuni, per poi deviare in via Monsignore, via Gianecchia grande, proseguendo sulla provinciale per Cisternino, in via Costa, sulla strada comunale Salamina e quindi nuovamente in Corso Nazioanle.

Come sottolineato in conferenza stampa da Antonio Zizzi, presidente del sodalizio organizzatore, la gara è dedicata al compianto concittadino Antonio Narducci, vittima di un incidente in gara e per questo motivo è stata sottolineata l'importanza di garantire la massima sicurezza del percorso. Si chiede «pazienza e collaborazione ai cittadini davanti alla chiusura al traffico del percorso per garantire sicurezza ai partecipanti».

Anche il vicesindaco Giovanni Cisternino, in rappresentanza dell'amministrazione, si è detto soddisfatto e «felicissimo di ospitare una gara così importante sul nostro territorio dopo tanto tempo» e ha ribadito anche lui l'importanza del tema della sicurezza degli atleti partecipanti. «Stiamo predisponendo il possibile per rendere quanto più possibile sicuro e fruibile il percorso» ha affermato il vicesindaco.

Anche Giuseppe Angelini, consigliere regionale della Federazione ciclistica italiana ha incentrato il suo intervento sulla questione della sicurezza stradale, sostenendo che «si sta attivando tutto quello che il regolamento ci permette di attivare a livello di sicurezza». Il consigliere ha anche sostenuto la fiducia che la Federazione ha riposto nella Asd Narducci per l'organizzazione della gara, sulla base dell' impegno che da sempre la Narducci ripone nella realizzazione di ogni sua manifestazione. «Stiamo lavorando qui in Puglia per far crescere il movimento giovanile ciclistico agonistico e, a proposito della sicurezza del tracciato, terremo il 27 giugno un’apposita conferenza di servizi con tutti i soggetti istituzionali in campo» ha poi concluso il consigliere Angelini.

In conferenza stampa è intervenuto anche il due volte campione del mondo di ciclocross, Vito Di Tano che ha ribadito anche lui l'importanza della sicurezza sulle strade, un problema mondiale visto che «la bici è un mezzo di trasporto economico e che fa bene alla salute» e il cui uso si sta diffondendo sempre di più.

Anche per Giuseppe Calabrese, coordinatore tecnico della Federazione ciclistica italiana (sezione regionale di Puglia) «l’asd “Narducci” è garanzia di qualità organizzativa ed annuncio – ha sottolineato – che proprio la gara fasanese sarà “attenzionata” da tecnici federali, oltre al sottoscritto, per individuare cinque ciclisti che rappresenteranno la Puglia nel campionato italiano su strada “Allievi” che si svolgerà la domenica successiva in Toscana».

Durante la presentazione della gara del 2 luglio, è stato sollevata nuovamente l'ipotesi che Fasano possa ospitare una tappa del Giro d'Italia 2018. A proposit di questa evenutalità, il vicesindaco Cisternino ha affermato che «ci stiamo pensando seriamente, assieme alla stessa “Narducci”». E anche il presidente Zizzi ha confermato che «si stanno muovendo i primissimi passi, perché questo è il mio sogno: portare a Fasano una tappa, dati gli ormai 30 anni di vita del nostro sodalizio; ma va considerata la complessità dell’evento e dobbiamo creare la cultura dell’amore per il territorio, il che significa niente rifiuti abbandonati nelle campagne, come purtroppo accade adesso, e rispetto della sicurezza del percorso».

 

Tempo stimato di lettura: 40''

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Marinelli Rossano

    Quindi a quanto pare il caldo che provoca i guasti ai semafori dura da più di un anno!

    Mostra articolo
  • pastore giovanni

    Speriamo che questa volta,con questo progetto di educazione ambientale, il coinvolgimento delle scuole,finora specialiste di insuccessi,riesca a...

    Mostra articolo



Login

Se non sei iscritto, registrati subito!