Serie A femminile, La Stone five Fasano fa suo lo scontro diretto per la salvezza

di Tommaso Vetrugno sabato, 3 marzo 2018 ore 23:05

Nell'anticipo dell'ottava di ritorno le ragazze di coach Monopoli si impongono sul Futsal woman Ramble per 3-2

Stone five Fasano-Futsal woman Rambla: 3-2 (3-1)
Reti: 3'43'' p.t. Belam (F), 4'12'' Campanile (F), 9'51'' Marino (R), 10'38'' Belam (F), 8'49'' s.t. Rovea (R).
Stone five Fasano: Mango, Sangiovanni, Belam, Campanile, Naiara, Di Turi, De Marchi, Lacirignola, Gelsomino, Napoli, Politi, Pasinato. All. Monopoli.
Futsal woman Rambla: Cacciola, Rovea, Pinto, Ruffato, Marino, Munoz, Gaigher, Nogales, Borello, Soto. All. Lapuente.
Note: Ammonite Marino (R), Borello (R), Gaigher (R), Naiara (F); Al 18'54'' del s.t. Cacciola (R) para un tiro libero a Naiara (F).
Arbitri: Buzzacchino (Taranto), D’Alessandro (Policoro). Crono: Chimienti (Bari).

FASANO – Vittoria doveva essere e vittoria è stata. La Stone five Fasano si impone in casa nello scontro diretto con la Futsal woman Rambla, al termine di una gara molto combattuta che ha visto le biancazzurre di coach Massimo Monopoli scendere in campo con il giusto approccio alla gara. Un ottimo primo tempo ha permesso alle fasanesi di scavare da subito il solco dalle avversarie, sfruttando a dovere la giornata di grazia di Marina Belam, a segno con una doppietta di ottima fattura, ma senza dimenticare la rete di Lucia Campanile, al primo sigillo stagionale.

“Una vittoria preziosa – afferma il direttore generale Giovanni Montanaro – che ci permette di continuare a credere nella salvezza. Il cammino è ancora lungo, ma c’è tempo ed abbiamo le potenzialità per provare a cercare il miglior piazzamento nella lotteria dei play out. Contro il Rambla abbiamo sfoderato un ottimo primo tempo, poi nella ripresa abbiamo sofferto un po', ma la posta in palio era fin troppo importante per credere di portare a casa i punti con facilità”.

Nella ripresa il ritorno di fiamma delle avversarie ha portato la squadra locale a chiudere maggiormente i varchi difensivi per evitare la beffa, dopo una gara che ha mostrato una Stone five Fasano in grande spolvero. Sul finire Jessica Dos Santos Naiara ha anche sciupato un tiro libero, amplificando il timore di un recupero extremis delle venete che proprio in avvio di secondo tempo avevano accorciato le distanze, dopo che all’intervallo le biancazzurre erano andate a riposo sul +2 (3-1).

Una vittoria che porta la Stone five Fasano a 16 punti al quart’ultimo posto della classifica, tenendo a distanza la zona della retrocessione diretta ed alimentando le speranze di un miglior piazzamento nella griglia spareggio permanenza.
 

Tempo di lettura stimato: 1' 10"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non entro nel merito delle opinioni politiche della maggioranza e della opposizione.Ma ,se è vero,che c'erano CONSIGLIERI COMUNALI CHE USCIVANO...

    Mostra articolo