Eccellenza, la capolista Città di Fasano supera il Novoli e porta a tre i punti di distacco dalla seconda

di Tommaso Vetrugno domenica, 4 marzo 2018 ore 18:30

Due magie degli argentini Di Rito e Montaldi illuminano i biancazzurri che così provano la fuga solitaria in testa al girone

Città di Fasano-Novoli: 2-0 (0-0)
Reti: 12’ s.t. Di Rito (C), 43’ s.t. Montaldi (C).
Città di Fasano: Loliva, Fumarola, De Vita, Ganci, Anglani (41’ s.t. Pistoia), Amato, Serri (39’ s.t. Girardi), Bernardini, Di Rito, Corvino, Montaldi. All. Laterza. A disposizione Pellegrino, Zizzi, Gubello, Pugliese, Di Tano.
Novoli: Colapietro, De Giorgi, Signore (32’ s.t. De Giorgi), Gogovsky, Podo (21’ s.t. Cornacchia), Potì, Cicerello, Cocciolo (39’ s.t. Quarta), Mazza, Martena (37’ s.t. Mosca), Rubino (19’ s.t. Calabrese). All. Shito. A disposizione Melissano, Versace.
Arbitro: Iannella di Taranto.
Note: Spettatori 1400. Ammoniti Serri (C), Amato (C), Cicerello (N), Gogovsky (C), Ganci (C), Rec. p.t. 2’; s.t. 4’.

FASANO – La capolista Città di Fasano fa sua la posta in palio e si lancia in fuga in vetta alla classifica, in una domenica che gli permette di incrementare il distacco sulla seconda, ora salito a 3 lunghezze. Contro il Novoli non è stata una passeggiata, al cospetto di una formazione che ha presentato una linea difensiva con cinque uomini, seguendo alla lettera il dettame tattico di tutti dietro la palla.

I biancazzurri sono scesi in campo con il collaudato modulo tattico 4-2-3-1 con l’unica novità rispetto a domenica scorsa data dalla presenza di Nicolas Di Rito, al posto dell’infortunato Francesco Morga. Di contro i salentini hanno optato per un modulo visibilmente abbottonato con un 5-3-2, cercando di limitare i danni. Del resto la difesa novolese ha retto a più ripresa, grazie anche al proprio estremo difensore, prima di capitolare alla luce delle magie di giocatori del calibro di Di Rito ed Anibal Montaldi.

In cronaca emerge un primo tempo sterile. Il primo sussulto arriva al 16’ con Serri che dal limite prova a scaldare i guanti di Colapietro che si rifugia in corner. Ancora Serri al 18’ con un tiro al volo che non inquadra lo specchio dalla porta da buona posizione. Gli ospiti rispondo al 23’ con Mazza che impegna dalla distanza il portiere di casa. Al 27’ è Colapietro che nega la gioia del gol sul perfetto calcio di punizione di Corvino indirizzato sotto l’incrocio dei pali. Ci prova Montaldi al 31’, ma il tiro da fuori è facile preda del portiere salentino.

La svolta nella ripresa. Sale il ritmo di gara e per i salentini si amplificano i problemi in copertura. Il vantaggio giunge al 12’ con Di Rito che sfodera una semi rovesciata da posizione defilata beffando il portiere ospite. Manca il raddoppio Montaldi al 15’, sul cross di Corvino, ma arriva con un attimo di ritardo alla deviazione vincente. Il raddoppio giunge sullo scadere, al 43’, con Montaldi che si destreggia bene dal limite dell’area a manda la palla imparabilmente sotto la traversa.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Bianco Romano

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

    Mostra articolo