Eccellenza, La capolista Città di Fasano al "Curlo" insegue la vittoria contro l'Atletico Vieste

di Tommaso Vetrugno domenica, 8 aprile 2018 ore 06:30

Continua il sogno promozione: solo tre gare al termine e due punti di vantaggio sulla seconda

FASANO – Il destino della capolista Città di Fasano è saldamente nelle proprie mani, ma per continuare ad inseguire un sogno chiamato serie D non bisogna sbagliare nelle prossime tre gare, le ultime della stagione regolare. Il tesoretto dei biancazzurri ammonta a due punti, troppi o pochi, per un finale di stagione decisamente al cardiopalma.

Si parte con la sfida odierna contro l’Atletico Vieste, cercando di concretizzare al massimo il fattore campo, proprio quello che finora sta mancando nella cavalcata dei biancazzurri verso il salto di categoria. Sono sei i pareggi incassati al “Curlo” che rappresentano tante chance gettate alle ortiche per arrivare ad un finale di stagione con un maggiore distacco dalle pretendenti. Ora bisogna guardare avanti e cercare di fare tesoro del passato puntando a colmare quelle lacune che hanno caratterizzato una stagione altalenante.

Non ci sono altre prove d’appello per una Città di Fasano che continua ad essere artefice del proprio destino, ma non deve mollare la presa. Arriva un Atletico Vieste che non ha più nulla da chiedere al campionato, ma allo stesso tempo sarebbe sbagliato prendere l’impegno sottobanco. Confermare l’attuale distacco o incrementarlo al termine della gara odierna potrebbe significare avere già un piede in serie D, anche perché nella giornata l’Avetrana va a giocare a Bisceglie ed un risultato favorevole ai biancazzurri potrebbe mettere in discesa il successivo scontro diretto in terra tarantina.

Ritornando alla partita odierna non sarà in campo Anibal Montaldi che all’andata firmò la rete della vittoria (0-1). L’argentino sarà il grande assente della sfida perché appiedato dal giudice sportivo. In dubbio anche la presenza del giovane Federico De Vita, viceversa arrivano buone notizie sull’utilizzo del centrocampista Michele Lanzillotta, mentre il fantasista Massimo Fumai potrebbe partire dalla panca.

In campo il tecnico dovrebbe optare per il solito modulo tattico 4-2-3-1. Queste le novità rispetto all'ultima uscita. Lanzillotta al fianco di Facundo Ganci, in cabina di regia, mentre il bomber Vincenzo Corvino dovrebbe prendere posto alle spalle dell’unica punta Nicolas Di Rito. Sull’esterno offensivo spazio al giovane Giorgio Bernardino. In difesa se De Vita salta al suo posto dovrebbe andare Massimo Pugliese.

Fischio d’inizio fissato alle ore 16 con la direzione di gara di Andrea Salanitro della sezione di Bari.

Tempo stimato di lettura: 1' 30"

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Ci ritroviamo sempre di fronte a immagini che ci regalano spettacoli di vandalismo che non vorremmo più vedere.Sarà ormai la malattia della nostra...

    Mostra articolo