Eccellenza, La Città di Fasano supera l'Atletico Vieste e si conferma in testa al campionato

di Tommaso Vetrugno domenica, 8 aprile 2018 ore 17:55

Solo due gare al termine e domenica arriva il big match di Avetrana,  attardato di sole due lunghezze, per ipotecare la serie D LE FOTO

Città di Fasano-Atletico Vieste: 2-0
Reti: 12’ p.t. Serri (C), 12’ s.t. Di Rito (C),
Città di Fasano: Loliva, Fumarola, Pugliese, Ganci, Anglani, Amato, Serri (38’ s.t. Pistoia), Lanzillotta (25’ s.t. Fumai), Di Rito, Corvino (43’ s.t. Girardi), Bernardini. All. Laterza. A disposizione Pellegrino, Zizzi, Gubello, Di Tano.
Atletico Vieste: Tucci, Andrada (7’ s.t. Kanatè), Di Nardo, Ranieri, Sollitto, Caruso, Compierchio (33’ s.t. De Vita), Soria, Triggiani (21’ s.t. Sciacca), Colella, Albano (30’ s.t. Maiorano). All. Bonetti. A disposizione Innangi, Vulcano, Vescia.
Arbitro: Salanitro di Bari.
Note: Ammonito Katanè (A). Rec. p.t. 1’; s.t. 4’.

FASANO – Un gol per tempo e la Città di Fasano supera l’Atletico Vieste, al termine di una gara che ha visto solo una squadra dominare in campo: i biancazzurri. Un risultato prezioso che conferma in testa la Citta di Fasano e riduce a due le gare al termine della stagione. Domenica arriva la gara di Avetrana che potrebbe decidere la stagione, contro una compagine che insegue la Città di Fasano con un ritardo di soli due punti. Un big match dove conterà solo non perdere.

Al pronti via il tecnico di casa deve fare a meno di Montaldi e del giovane De Vita, ma ritrova Lanzillotta. Confermato il classico modulo 4-2-3-1. Le novità rispetto all’ultima uscita sono quelle dell’under Pugliese come terzino, mentre Lanzillotta va al fianco di Ganci in cabina di regia, spostando sull’esterno alto Bernardini con Corvino a centro, alle spalle di Di Rito. Rispondono gli ospiti con un modulo 4-3-3 con la linea avanzata composta da Albano, Triggiani e Compierchio.

In cronaca subito pericoloso il Fasano al 1’ con Corvino che salta il diretto avversario e prova il tiro a volo senza successo. Ancora locali due minuti più tardi con Di Rito, servito dal corner di Corvino, che manca lo specchio della porta con un colpo di testa. Continua il festival del gol mancato in avvio. Al 4’ ci rDi Rito che di testa manda la palla di poco alto sulla traversa. Il meritato vantaggio arriva al 12’ con Serri che chiude la triangolazione con Di Rito e insacca. Al 17’ Bernardini serve in profondità per Corvino che manca la deviazione vincete da buona posizione. Ancora Di Rito a mancare la rete: corre il 26’ ed il suo colpo di testa da buona posizione si impenna sulla traversa a portiere battuto. Ci prova Serri al 29’, ma Tucci si oppone alla grande. Siamo al 35’ e questa volta è Di Rito ad esaltare ancora le doti di Tucci. Prova la combinazione al volo Di Rito al 39’ con la palla che sfiora il palo.

La ripresa si apre sulla stessa riga del primo tempo: la sfida con la porta di Di Rito. Al 3’ è proprio lui a colpire il palo da posizione defilata, ma al 12’ il tabù è sfatato con un tiro preciso dal limite che beffa Tucci. Al 22’ Serri al centro per Di Rito che cerca, senza successo, la sforbiciata vincente. Il primo tiro in porta degli ospiti arriva al 29’ con Ranieri che impegna in presa aerea Loliva. Al 41’ si supera Tucci che nega ancora un gol a Di Rito, sul capovolgimento di campo arriva il palo di De Vita.

Una vittoria che non fa una grinza, ma allo stesso tempo evidenzia le tante occasioni mancate per chiudere subito la stessa gara.

(fotoservizio Mario Rosato)

Tempo stimato di lettura: 1' 30"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    È ormai diventata una frequente alternanza di notizie che ci presentano questa realtà: da una parte c'è chi non ha voglia di perdere l'abitudine di...

    Mostra articolo