Prima categoria, Il Savelletri scivola a Locorotondo e si complica la salvezza

di Tommaso Vetrugno lunedì, 30 aprile 2018 ore 06:15

Quando manca una gara al termine per i ragazzi di mister Calamo non basterà solo vincere

Virtus Locorotondo-Savelletri: 3-1 (1-0)
Reti: 45' p.t. Agostino (V), 11' s.t. Diwouta (V), 28' s.t. Lepore (S), 44' s.t. Pentassuglia (V).
Virtus Locorotondo: Palmisano G. (Lacirignola), Romanazzo, Barnaba, Calicchio, Telesca, Palmisano C. (Svezia), Pentassuglia, Agostino, Diwouta, Mizzi (Palmisano V.), Soleti. All. Trullo.
Savelletri: Pugliese, Aruanno (Mancini F.), Gjeci, Liuzzi, Palmisano, Micele (Decarolis), Curlo, Lepore, Cisternino, Cela. A disposizione: Olive, Facciolla, Dicarolo, Legrottaglie. All. Calamo
Arbitro: Conversa di Bari.

LOCOROTONDO – Una sconfitta che mette in salita la strada verso la salvezza diretta, quando mancano all’appello sono 90 minuti. Il Savelletri esce sconfitto dal rettangolo di gioco della Virtus Locortondo, pur sfoderando una buona prova. Di certo si doveva fare e pretendere di più, perché siamo alle battute finale della stagione. Per i biancazzurri nella sconfitta in terra barese c’è anche lo zampino di un arbitraggio non proprio all’altezza della circostanza.

In cronaca i padroni di casa partono a spron battuto, ma l’estremo difensore Pugliese è ben attento e copre lo specchio della porta in più di una circostanza. Al 22' arriva il primo tiro in porta degli ospiti, ma Lepore non riesce ad essere particolarmente incisivo. Al 38' Gjeci si rende pericoloso mancando la marcatura di poco. Al 41' arriva il giallo: cross di Gjeci in area con la sfortunata deviazione di Romanazzo che infila la propria porta. Il Savelletri esulta, ma l'arbitro annulla per un precedente fuorigioco. Inevitabili le proteste dei giocatori del Savelletri, ma l’arbitro resta impassibile. Sullo scadere di tempo, passano i locali con Agostino che realizza dal dischetto per un precedente fallo da rigore decretato dall’arbitro.

Nella ripresa la musica non cambia ed ecco che arriva il raddoppio, corre l’11', ed è Diwouta ad andare in rete. Il Savelletri riaccende le speranza al 28’ con un Lepore che accorcia le distanza con un calcio di rigore. Si scatena un assalto all’arma bianca alla difesa barese, ma sullo scadere giunge il terzo gol della Virtus su classica azione di contropiede realizzata da Pentassuglia.

Ora l’attenzione si sposta tutta a domenica prossima con la gara casalinga contro i Ragazzi sprint Crispiano, ma non basterà vincere per una salvezza diretta, perché bisognerà sperare anche che il San Vito vada al tappeto nell’ostica sfida di Mottola contro l’United.

A meno 90 minuti dal termine dell regular season il destino dei biancazzurri dipende anche dalle disgrazie altrui, altrimenti saranno play off.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • monopoli stefano

    ...incredibile realtà, zona monti-Laureto idem con patate (viale Milellla) strada in alcuni punti rattoppata dai residenti, e si, ogni anno ci si...

    Mostra articolo