Serie D, Una sconfitta rotonda a Picerno per il Fasano

di Redazione Sport domenica, 30 settembre 2018 ore 17:26

Punteggio tennistico (6-5) per i biancazzurri che avevano costruito la vittoria nel primo tempo ma poi hanno pagato dazio con cinque under in campo

Az Picerno-Us Città di Fasano: 6-5 (2-3)
Reti: 7’ p.t. Santaniello (P), 11’ p.t. Diop (C), 14’ p.t Nadarevic (C), 25’ p.t. Tuttisanti (C), 40’ p.t., 13’ s.t. Esposito (P), 15’ s.t. Montaldi (P), 17’ s.t., 24’ s.t., 39’ s.t. Konsovan (P), 40’ s.t. Colombatti (C).
Az Picerno: Grilo, Fiumara, Cesarano, Fontana, Conte, Bassini, Sanna (34’ p.t. De Santis), Lordi, Santaniello, Kosovan, Esposito. All. Giacomarro. A disposizione Fusco, Agresta, Camara, Ligorio, Imbriola, Ianniello, Sgovio, Tedesco.
Us Città di Fasano: Guarnieri (28’ p.t. Faggiano), Pugliese, Diop, Ganci (28’ s.t. Formuso), Rullo, Colombatti, Tuttisanti, Lanzilotta Nadarevic (28’ s.t. Cardea), Corvino (39’ s.t. Serri), Montaldi. All. Laterza. A disposizione Zizzi, Trinchera, Paolillo, Cobo, Forbes.
Arbitro: Milone di Taurianova.
Note: 500 spettatori circa di cui 50 provenienti da Fasano. Rec. p.t. 5’; s.t. 6’.

PICERNO (Pz) – Un punteggio tennistico sulla ruota di Picerno con la Città di Fasano che chiude con cinque under in campo, pagando pesantemente dazio dopo l’infortunio del giovane portiere che spinge a sostituzioni obbligate il tecnico fasanese. Al triplice fischio arriva una nuova sconfitta in rimonta, ma questa volta ancora più pesante per il morale biancazzurro che in terra lucana è comunque andato a segno cinque volte, conducendo per lunghi tratti con due reti di vantaggio, ma non è bastato.

Il tecnico Laterza opta per lo stesso modulo mostrato nella gara di Coppa Italia con il Taranto optando per un 4-3-3. Confermata in toto la difesa rispetto a domenica scorsa con Guarnieri tra i pali, Pugliese e Diop, sugli esterni, mentre a centro Rullo in coppia con Colombatti. Le novità le troviamo a centrocampo con il giovane Tuttisanti e Ganci promossi al fianco di Lanzillotta. In avanti Montaldi al centro, mentre sugli esterni Corvino e Nadarevic.

I padroni di casa optano per un modulo speculare con in avanti Esposito e Santaniello che sul finale fare

Pronti via ed i padroni di casa al primo affondo utile trovano il vantaggio: corre il 7’ Santaniello riceve palla dalla destra e trova spazio in area per battere Guarnieri vanamente proteso alla parata. La risposta del Fasano è rabbiosa e ci pensa il terzino Diop al 11’ ad insaccare dalla distanza con un tiro-cross beffardo che colpisce il palo e poi finisce in rete. La foga dei biancazzurri non si ferma ed ecco che l’incontenibile Corvino scodella a centro per un Nadarevic che converge e spinge la palla in rete per il ribaltone. Ancora biancazzurri in evidenza tre minuti più tardi con Ganci che serve dalla destra per la penetrazione di un Tuttisanti che di testa manda di poco fuori. Ma questo è solo il preludio del terzo gol. Al 25’ Lanzillotta serve a centro dove Tuttisanti questa volta non sbaglia ed insacca con un prezioso colpo di testa. I padroni di casa provano a reagire ed al 29’ con Santaniello colpiscono il palo interno con palla che finisce fuori. Il neoentrato Cardea si divora una rete già fatta al 31’ spendendo alta una palla dal limite dell’area del portiere. Accorcia le distanze dal dischetto il Picerno per un fallo dubbio di Colombatti con Esposito che realizza.

Nella ripresa al 5’ Cardea si divora un’altra palla gol da buona posizione. Il pareggio è servito al 13’ con Esposito che con un gran tiro dalla distanza lascia di sasso il portiere ospite. Nuovamente in vantaggio il Fasano due minuti più tardi con Montaldi che insacca su suggerimento di Corvino con un tap in vincente. Ancora pareggio al 17’ con Konsovan che entra in area e fa partire un tiro che si insacca, complice anche la traversa. Lo stesso si ripete al 24’, approfittando di una palla vacante in area di rigore, per il vantaggio. Sfiora il pari Formuso al 31’, ma i padroni di casa calano il tris con Konsovan che va a segno su azione di contropiede al 39’. Le emozioni non finiscono. Un minuto più tardi Colombatti accorcia su corner di Lanzillotta, mentre a due minuti dallo scadere Cardea si mangia l’azione del pari.

Finisce così una gara rocambolesca che deve portare a non poche riflessioni sulla tenuta difensiva della squadra.

Tempo stimato di lettura: 1'  20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Galasso Cosimo

    Voi pensate sepre a sistemare le strade piu pericolose sono daccordissimo ogni tanto pero fateni un giro fasano ostuni statale 16 ai birdi dellle...

    Mostra articolo