Serie D, Prova di maturità per il Fasano contro il Taranto

di Redazione Sport domenica, 4 novembre 2018 ore 05:30

Contro una formazione costruita per la promozione arrivano i biancazzurri di mister Laterza che sognano lo sgambetto

FASANO – Arriva il derby pugliese al “Curlo” ed arriva il bivio per un’Us Città di Fasano costruita per una tranquilla salvezza, ma ora si ritrova a tre punti dalla vetta affrontando un Taranto con ambizioni di promozione.

Solo due punti di distacco ad appannaggio di un Taranto che giunge al “Curlo” inviperito per la sconfitta interna, per certi versi immeritata, contro la Fidelis Andria (1-3). Di contro ci sono i biancazzurri di casa che si presentano sul proprio rettangolo di gioco con la forza di un filotto di due vittorie consecutive, di cui l’ultima di peso sul campo di un quotato Bitonto (1-2).

C’è un precedente nella stessa stagione con la gara secca di Coppa Italia, valevole per i 32esimi di finale, che ha visto i rossoblu imporsi proprio al “Curlo” in rimonta, dopo il doppio vantaggio dei locali (2-3).

Un bivio per entrambe le squadre: per il Taranto che vuole ritornare in vetta alla classifica; per il Fasano che vuole pensare in grande in quest’avvio di stagione.

Nel mezzo c’è la febbre dei tifosi di casa che faranno registrare una presenza record sugli spalti, almeno per gli ultimi anni, non saranno da meno i supporter ospiti che arriveranno in 270 circa, tanti sono i tagliandi venduti in prevendita.

Sul fronte formazione c’è molta pretattica da ambo le parti.

Il tecnico del Taranto Luigi Pannarelli dovrà fare a meno di elementi di spicco come Massimiliano Marsili e Stefano Manzo che lo mettono nelle condizioni di dover rivedere la linea mediana del campo. Appare molto probabile che opti per la soluzione data dall’utilizzo di Mauro Gori ed Emiliano Massimo, confermando il modulo tattico 4-2-3-1 con terminale offensivo il solito Ciro Favetta. In alternativa potrebbe optare per il 3-5-2, visto all’opera proprio nella gara di Coppa Italia vittoriosa con il Fasano, spostando in avanti Ivan Squerzanti.

Sul fronte interno il tecnico Giuseppe Laterza deve fare i conti con la defezione forzata di Anibal Montaldi, appiedato dal giudice sportivo, mentre resta sempre fermo il centrocampista Giorgio Bernardini, con il rientrante difensore Antonio Anglani ancora rilegato in panca. Si prospettano poche novità rispetto alla formazione vista all’opera domenica scorsa con la conferma del modulo 4-4-2 che si presta bene per una sfida dove i biancazzurri potrebbero puntare su una gara attendista, come del resto fatto a Bitonto. Non solo la soluzione tattica del duo offensivo composto da Loris Formuso ed Enis Nadarevic sembra aver dato buone indicazioni, fermo restando che Alessio Tuttisanti e Vincenzo Corvino, sugli esterni, sono un ottimo apporto per le ripartenze ed il gioco offensivo. In alternativa potrebbe optare per Leo Serri come tornante di destra mutando il modulo in un 4-3-3, sacrificando Nadarevic ed arretrato Tuttisanti.

Probabili formazioni
Us Città di Fasano (4-4-2): Guarnieri; Pugliese, Diop, Rullo, Colombatti; Cobo Galvez, Tuttisanti, Ganci, Corvino; Formuso, Nadarevic. All. Laterza.
Taranto Fc 1927 (4-2-3-1): Cavalli; Pelliccia, Bova, Lanzolla, Carullo; Gori, Massimo; Oggiano, D’Agostino, Squerzanti; Favetta. All. Panarelli.
Arbitro: Ancora di Roma 1.
Fischio d’inizio: ore 14:30 al “Curlo” di Fasano.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo