Derby Fasano-Taranto, nella non gara il presidente Emiliano esalta i tifosi biancazzurri

di Redazione Sport lunedì, 5 novembre 2018 ore 06:05

Il presidente della Regione prende spunto da uno striscione degli Ultras locali per rilanciare le lotte della Puglia all'Ilva e alla Tap

FASANO – Il derby Fasano-Taranto ha fatto più rumore sui social che in campo. Il segreto è tutto nello striscione che la Curva sud ha esposto poco prima della sospensione della gara (LEGGI QUI), per il noto infortunio dell’arbitro.

“Dal carbone all’Ilva passando per la Tap, liberiamo dai mostri le nostre città”. Al di là delle diverse fazioni del tifo lo slogan “silenzioso” rimarcato dallo striscione dei tifosi biancazzurri ha suscitato subito una prima reazione dei tarantini che colpiti nelle loro principali battaglie ambientali hanno a lungo applaudito, arrivando a scandire i tipici slogan da stadio, è proprio il caso di dire, contro il “mostro” dell’Ilva.

Senza dubbio il bello doveva ancora arrivare perché a distanza di qualche ora è stato addirittura il presidente della Regione Michele Emiliano che con un post sulla sua pagina Facebook ha elogiato i tifosi fasanesi.

“Lo hanno capito – si legge nel post di Emiliano – gli Ultras del Fasano, ma a Roma i governi Renzi, Gentiloni e Conte tutti con le lobbies del carbone e del petrolio. E intanto il mondo ci cade addosso per l’effetto serra. Forza Fasano e viva la Puglia. Grazie ragazzi per la vostra intelligenza! #UltrasFasanoCalcio”.

Politica a parte non è di tutti i giorni che un presidente della regione prenda spunto da uno striscione apparso sugli spalti di uno stadio di periferia per rilanciare la sua lotta contro alcune scottanti tematiche che attanagliano la nostra regione.

Non è tutto perché l’eco dell’iniziativa ha trovato spazio anche in un post della pagina “Taranto supporters” che ha rimarcato a chiare lettere quello che resta di una domenica sportiva, dove del campionato resta poco e niente, in attesa del recupero.

“Da salvare di questa trasferta – si legge nel post dei supporter rossoblu – lo striscione esposto dai tifosi locali, dal carbone all'ilva, passando per la tap, liberiamo dai mostri le nostre città. Il settore ospiti applaude seguito dal resto dello stadio, non sempre il calcio divide, anzi”.

Uno spaccato diverso di un derby non giocato, ma che ha lasciato spazio ai tifosi sugli spalti che hanno saputo colmare con maestria la carenza del calcio giocato.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Sarebbe bene anche interrogarsi sulle ragioni e sui motivi che fanno crescere il nazionalpopulismo e domandarsi quanto sbagliate siano state le...

    Mostra articolo