Serie D, La gara con il Savoia rinviata per nubifragio

di Tommaso Vetrugno domenica, 25 novembre 2018 ore 16:30

L'arbitro Dallapiccola ha deciso di sospendere la gara dopo l'intervallo per la copiosa pioggia che ha reso il campo una risaia FOTOSERVIZIO

Us Città di Fasano-Us Savoia 1908: Gara sospese al 1’s.t. sullo 0-0 per impraticabilità del campo
Us Città di Fasano: Guarnieri, Mambella, Diop, Cobo Galvez, Rullo, Anglani, Serri, Ganci, Nadarevic, Bernardini, Montaldi. All. Laterza. A disposizione Faggiano, Pugliese, Zizzi, Lanzillotta, Tuttisanti, Giannotti, Gomes Forbes, Corvino, Formuso.
Us Savoia 1908: Savini, Guastamacchia, Esposito, Gatto, Cacace, Poziello, Alvino, Ausiello, Del Sorbo, Maranzino, Nives. All. Squillante. A disposizione Riccio, Marino, Franzese, D’Ancora, Rondinella, Rekik, Ortiz, Felici, Tedesco.
Arbitro: Dallapiccola di Trento.
Note: Spettatori 800 di cui un centinaio provenienti da Torre Annunziata. La gara è stata sospesa per pioggia dopo l’intervallo. Ammoniti Ganci (C). Rec. p.t. 1’;

FASANO – Nulla di fatto per la sfida valevole per la 12esima giornata con l’arbitro Dallapiccola di Trento che ha emesso il triplice fischio dopo l’intervallo, sul risultato di 0-0, per un nubifragio che si è abbattuto sul “Curlo” sul finire del primo tempo. Dopo il classico sopralluogo del direttore di gara con i capitani Anglani e Gatto è arrivato il primo rinvio dell’inizio della ripresa di 45’ e successivamente è giunta l’ufficialità della sospensione della gara con definitivo rinvio ad altra data ripartendo dall'inizio sul risultato sempre di 0-0.

Al pronti via il tecnico di casa si affida al classico modulo 4-4-2 con Montaldi e Nadarevic in avanti. Le novità arrivano sulla linea mediana, dove sugli esterni vanno fin dal primo minuto Serri e Bernardini, mentre in difesa c’è Anglani al posto dell’infortunato Colombatti. Rispondo gli ospiti di mister Squillante con un modulo speculare che punta sui terminali offensivi dati da Alvino e Del Sorbo, quest’ultimo torna in campo fin dal primo minuto dopo un infortunio. Niente da fare per l’attaccante Tedesco costretto in panca alla luce delle non perfette condizioni fisiche. Sulla fascia di destra c’è Nives a dare man forte all’attacco, trasformando spesso il modulo in 4-3-3. Sulle retrovie il centrocampista Gatto si apposta a ridosso della linea difensiva per blindare maggiormente all’area di rigore.

Ecco quanto accaduto nel primo tempo. Il primo tiro insidioso arriva al 15’ con Maranzino che prova da fuori la conclusione al volo da posizione centrale con la respinta in corner di Guarnieri. La risposta dei padroni di casa giunge al 27’ con Diop che spedisce fuori da buona posizione su suggerimento di Montaldi. Punizione degli ospiti al 34’ dalla trequarti con Gatto che manda la palla direttamente tra le mani del portiere.

Nella ripresa l’arbitro alla luce della copiosa pioggia che si è abbattuta sul “Curlo”, che ha reso il campo di gara al limite della praticabilità, decide di attende i fatidici 45’ minuti prima di pronunciarsi in merito. Al ritorno in campo, dopo la sosta forzata, arriva il triplice fischio che manda tutti a casa in anticipo e stabilisce la ripetizione della gara a data da stabilirsi.

(fotoservizio Mario Rosato)

Tempo stimato lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • pastore giovanni

    Non entro nel merito delle opinioni politiche della maggioranza e della opposizione.Ma ,se è vero,che c'erano CONSIGLIERI COMUNALI CHE USCIVANO...

    Mostra articolo