Civm 2018, Leogrande pronto a salire sulla Osella Pa2000 evo

di Redazione Sport giovedì, 26 aprile 2018 ore 06:10

Colpo gobbo per il fasanese che ha stretto un'accordo con la Dalmazia per l'ex vettura di Cubeda

FASANO – Il pilota Franco Leogrande non sta a guardare e rilancia sul campo a lui più familiare: la Salita. Negli scorsi giorni ha chiuso l’accordo con il team Dalmazia che per l’imminente debutto del Civm 2018 gli affiderà una performante biposto Osella Pa 2000 evo Honda, ex Domenico Cubeda.

Un colpo gobbo per il pilota fasanese che potrà sfruttare la vettura caratteristica nero-arancio che tanti risultati di prestigio ha regalato al campione catanese. Certo la livrea cambierà a breve ricalcando i colori fortemente voluti dal nuovo team con la predominanza del verde e del blu, per dare un taglio con il passato.

“Sono molto contento dell’accordo trovato con Dalmazia”, queste le prime parole rilasciante dal pilota fasanese sui social. “Sarò sempre con lo spirito di un debuttante che deve conoscere e mettere a punto il mezzo. Sicuramente l’Osella Pa2000 è una barchetta collaudata e non mancherà di regalare emozioni a me, ma soprattutto ai miei tifosi che mi seguiranno sui percorsi di gara”.

Siamo già al conto alla rovescia per vedere all’opera il pilota fasanese che ricordiamo è tra i più rappresentativi del panorama automobilistico italiano, avendo un’esperienza di non poco conto al volante di macchine molto competitive. Il matrimonio con la scuderia campana della Dalmazia potrebbe ridargli maggiore linfa, dato che avrà a che fare con un mezzo capace di mettere in difficoltà anche i potenti mezzi come le 3000, cercando di primeggiare nella classifica Assoluta.

Ora l’attenzione è tutta rivolta per il debutto del Civm targato 2018 che partirà dal Veneto con la prova di Nevegal del primo week end di maggio. Se sono rose fioriranno e già dalle prime uscite potremo capire quale sarà l’affiatamento tra il veterano pilota e la performante autovettura. Indubbiamente ci vorrà tempo per spremere al massimo il mezzo, ma Leogrande ha dalla sua un telento innato che non ha eguali.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • saracino francesco

    Grazie da parte mia anche alla ex amministrazione fasanese dell'allora Sindaco che, per quanto mi risulta, da dato i genitali al progetto. Di...

    Mostra articolo