Coppa Selva di Fasano, è il giorno delle prove di ricognizione per la 61esima edizione

di Tommaso Vetrugno sabato, 9 giugno 2018 ore 05:30

Semaforo verde fissato alle ore 9:30 per le 234 vetture ammesse al via dopo le verifiche sportive e tecniche di ieri

FASANO – A tutto gas verso la Selva per la 61esima edizione della cronoscalata Coppa Selva di Fasano. La classicissima sfida pugliese contro il tempo lungo la striscia di asfalto che si arrampica verso la collina porterà in pit line 234 concorrenti, tanti sono coloro che hanno superato le verifiche sportive e tecniche di ieri.

Siamo al terzo atto della stagione tricolore e la lotta per il vertice diventa sempre più incandescente. Il semaforo verde è fissato per le ore 9:30 per una prova di ricognizione che potrà dare le giuste indicazioni in chiave trofeo, ma anche guardando al vertice dell’Italiano.

Non ci sarà il trentino Christian Merli che detiene la prima posizione in classifica Assoluta del Civm, ma l’esiguo distacco di appena due lunghezze spinge i diretti concorrenti ad approfittare della ghiotta occasione. I rilievi cronometri di oggi daranno subito le prime indicazioni su quali piloti potranno lottare per la vittoria del Trofeo.

Sulla carta c’è un terzetto composto da Omar Magliona su Norma M20 Fc, Domenico Cubeda su Osella Fa 30 e Michele Fattorini su Osella Fa 30, tutti appartenenti alla classe 3000 regina del Civm, ma occhi puntati anche sul fasanese Francesco Leogrande al volante di un’Osella PA 2000 che potrebbe sfruttare l’arma migliore, la maggiore conoscenza del percorso, per provare a colmare il gap a livello di cilindrata.

Al via per le prove di ricognizione che permetteranno ai piloti al via di prendere conoscenza del tracciato, prima dalla gara in programma domani. In quest’ottica i rilievi cronometri nella lotta contro il tempo lungo i 5,6 chilometri che separano la partenza dall’arrivo saranno determinanti non per l’ordine di partenza, già fissato al termine delle verifiche di ieri, ma per effettuare i giusti correttivi ai mezzi.

La sfida non sarà solo per l’Assoluto perché nelle tante classi di Gruppo si respira agonismo allo stato puro con sfide incallite che potrebbero infiammare la striscia di asfalto che si arrampica sui colli fasanesi.

La Coppa Selva di Fasano è anche trofeo Vip e tra i partenti si registra la modella Francesca Brambilla, ma senza dimenticare la new entry Rocco Siffredi che dimostra di tenere duro al suo debutto in assoluto in una gara automobilistica. Un sabato di festa nelle scuole con l'ordinanza di chiusura che conferma il perfetto feeling tra le istituzioni scolastiche e la competizione automobilistica che la storia popolare della città.

Tempo stimato di lettura: 1' 10"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Renna Andrea

    vorrei che ogni tanto l'mministrazzione comunale,andasse a fare un giro d'ispezione nelle strade di via Adami,via st Antonio e dintorni

    Mostra articolo