Coppa Selva di Fasano, la 61esima edizione parla sardo con Magliona che trionfa

di Tommaso Vetrugno domenica, 10 giugno 2018 ore 18:40

L'alfiere della Cst sport conquista entrambe le manche e porta a casa i punti neccessari anche per la leadership nell'Italiano

FASANO – Il sardo Omar Magliona non tradisce le attese della vigilia a si aggiudica la 61esima edizione della Coppa Selva di Fasano facendo registrare il miglior tempo della manifestazione nella seconda salita, con il cronometro che si è fermato su 2:06.60 per una velocità media di 156.3 km/h. L’isolano alla guida di una Norma M20 Fc vola nella seconda manche rintuzzando gli attacchi del siciliano Domenico Cubeda (2:08.39) al volante di una Osella Fa30 che nella prima salita era rimasto attaccato all’alfiere della Cst sport con un ritardo di soli 26 centesimi di secondo (2:06.83; 2:07.09). Ma andiamo per ordine.

Il terzo round del campionato italiano velocità della montagna sorride a Magliona che fa en plein e mette a segno una doppietta nelle due manche che gli permette di alzare al cielo il trofeo, balzando anche in testa al campionato Italiano, sopravanzando il trentino Christian Merli, assente sui tornanti fasanesi.

A completare il podio ci pensa Francesco Conticelli con un’Osella Pa 2000 (2:11.21; 2:11.85). Considerando i tempi aggregati delle due manche Magliona ha chiuso con 4:13.43, seguito da Cubeda con un ritardo di 2.05 secondi, mentre Conticelli ha incassato un gap di 9.63.

Per la cronaca il primo dei pugliesi è il fasanese Gianni Angelini, giunto 11esimo Assoluto (2:20.62; 2:21.82) con il tempo aggregato di 4:42.47 al volante di una Radical Sr4 nel gruppo E2 SC-1600.

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Renna Andrea

    vorrei che ogni tanto l'mministrazzione comunale,andasse a fare un giro d'ispezione nelle strade di via Adami,via st Antonio e dintorni

    Mostra articolo