Tcr Italy, trasferta di Misano amara per Savoia al volante di una Seat Leon

di Tommaso Vetrugno lunedì, 18 giugno 2018 ore 06:00

Problemi tecnici penalizzano la gara del pilota fasanese al terzo round della categoria Dsg sulla pista intitolata a Marco Simoncelli

MISANO – Un week end da dimenticare per Francesco Savoia costretto ad annaspare in gara alla luce di evidenti problemi tecnica alla sua Cupra numero 26. Il portacolori della Gretaracing, in gara nel trofeo nazionale Dsg, attendeva la sfida di Misano con grosse aspettative, ma nonostante il lavoro intenso del proprio team sono emersi problemi alla vettura, a lunghi tratti inguidabile, che spingeranno ad una riflessione approfondita in vista del prossimo impegno, quello del Mugello del 15 luglio.

“Forse avrei potuto difendermi meglio – afferma Savoia – ma ho avuto grossi problemi ai freni che mi hanno danneggiato nel momento topico della gara. La macchina non frenava più, addirittura ad alcune curve mi andava il pedale giù ed improvvisamente mi bloccava l’anteriore. Obiettivamente non ero nella condizione di poter fare la corsa che le volevo”.

Senza dubbio mastica amaro Savoia che non è abituato a dover difendere una posizione, perché lui da Dna è un combattivo pronto a dare il massimo per non lasciare nulla d’intentato in gara. Senza dubbio la vettura lo ha penalizzato, proprio nell’uscita stagionale che lo ha spinto a dividere il sedile, tra prima e seconda gara, con Vito Tagliente. Una scelta dettata da questioni di budget, ma arrivata nella domenica in cui ha accusato i maggiori problemi tecnici del campionato fin qui disputato.

Per la cronaca in gara uno ha chiuso in quinta posizione, mentre nella classifica del trofeo nazionale Dsg è scivolato al quinto posto al termine del terzo round del campionato con 39 punti, ma in un fazzoletto di appena sette lunghezze ci sono quattro piloti a giocarsi la seconda piazza, mentre è decisamente più staccato il leader Giovanni Altoé alla guida di una Audi RS3 Lms della Pit lane competizioni.

"Guardiamo avanti - conclude il pilota fasanese - sperando di avere una macchina più performante nella prossima uscita. Confido molto nel mio team che è al top e sono convinto che avremo il tempo necessario per ritornare in campionato più competitivi d'inizio stagione".

Tempo stimato di lettura: 1' 20"

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Galasso Cosimo

    Voi pensate sepre a sistemare le strade piu pericolose sono daccordissimo ogni tanto pero fateni un giro fasano ostuni statale 16 ai birdi dellle...

    Mostra articolo