Finale scudetto, mister Ancona: "Rimaniamo umili, non abbiamo vinto ancora nulla"

di Tommaso Vetrugno martedì, 22 maggio 2018 ore 05:50

Il tecnico getta acqua sul fuoco dei facili entusiasmi dopo la vittoria di gara due e pensa alla Bella - VIDEOINTERVISTA

FASANO - La vittoria di gara due con il Conversano, nella finale scudetto, ha galvanizzato l'ambiente biancazzurro che adesso sogna ad occhi aperti la conquista del terzo titolo. Certo per il tecnico Francesco Ancona non c'è tempo per cullare sugli allori perchè occorre subito ripartire con lo stesso piglio che ha permesso alla squadra di mettere a segno la vittoria del pari, nel computo completo delle due gare disputate della finale. Ora l'attenzione è tutta per la cosidetta Bella, ancora sessanta minuti da giocare, dove chi vince porta a casa il titolo di campione d'Italia. Si riparte dalla prestazione convincente di sabato scorso, ma senza dimenticare quel pauroso calo fisico e mentale di Conversano della prima sfida. Lo staff medico è a pieno regime per mettere nelle mani del tecnico l'intera rosa, chiaro il riferimento al terzino brasiliano Andrè Alves Leal, al momento il grande assente, per infortunio, delle prime due partite. Sul particolare momento della squadra parla il tecnico Ancona.

(Intervista realizzata al termine della sfida Junior Fasano-Conversano di sabato scorso)

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • del vecchio gianni

    ordinanza tardiva ( l'estate inizia il 21/6) e non esaustiva. Mi dica, infatti, Sig. Sindaco come si deve comportare un direttore di un locale che...

    Mostra articolo