Scudetto Under 19, la Junior Fasano si ferma in semifinale contro il Merano

di Tommaso Vetrugno sabato, 2 giugno 2018 ore 06:01

Nella mattinata i biancazzurri affronteranno la compagine del Secchia Rubiera per la finale terzo e quarto posto

MONTESILVANO – Si ferma in semifinale il sogno della Junior Fasano di centrare lo scudetto Under 19, nella fase nazionale che si sta tenendo in Abruzzo, nei palazzetti di Montesilvano (Campo 1 – Pala Roma), Città Sant’Angelo (Campo 2 – Pala Castagna) e Chieti (Campo 3 – Pala Santa Filomena).

La rappresentativa biancazzurra di categoria guidata in panca da coach Francesco Ancona, coadiuvato da Giuseppe Crastolla, cede la posta al Merano (23-29), pagando dazio sul piano fisico, dopo una fase preliminare che ha visto i fasanesi dare il massimo in un girone A decisamente ostico. Del resto basta considerare che hanno chiuso al primo posto grazie alla differenza reti favorevole rispetto a Cologne e Tavarnelle (+11 Fasano, +8 Cologne, -6 Tavarnelle).

Ma andiamo per ordine. La compagine che annovera tra le file i già scudettati Nicolò D’Antino, Davide Pugliese e Filippo Angiolini si è imposta nel debutto contro la compagine del Cologne (33-25), mentre ha pagato incredibilmente dazio contro il Tarvarnelle (40-39), per poi vincere la decisiva sfida con il Città Sant’Angelo (31-27).

Ritornando alla sconfitta della semifinale con il Merano questa è emersa in un secondo tempo decisivo che ha visto gli altoatesini sfruttare la maggiore freschezza fisica alla luce di un girone, quello loro, meno competitivo e con una squadra in meno inserita nello scacchiere. Un calo vertiginoso sul piano fisico incassato nella seconda frazione che ha vanificato il punto a punto del primo tempo con il pari che aveva mandato tuti negli spogliatoi (15-15).

Nella finale di consolazione, quella per il terzo e quarto posto, la Junior Fasano affronterà la compagine del Secchia Rubiera che è uscita sconfitta nella sfida contro il Cassano Magnago (22-27). Tra le note liete spicca l’attuale terzo posto nella classifica dei top score per Nicolò D’Antino con 32 reti, staccato dal vertice di sole 3 lunghezze e con la possibilità di balzare in testa dato che i rilavali piazzati meglio sono ormai fuori dai giochi delle prime quattro posizioni.

Appuntamento fissato per le ore 11:30 per la finalina che si terrà sul rettangolo di gioco del Pala Roma di Montesilvano. A seguire, nel pomeriggio, si terrà la finalissima tra Merano ed il Cassano Magnago. Entrambe le gare sarà possibile visionarle su www.pallamano.tv.

Tempo stimato di lettura: 1'

Attribuzione - Non commerciale

   
  1. Bianco Romano 2 giugno 2018, ore 14:23

    Usiamo il giusto linguaggio: i "punti" esistono a basket e a pallavolo, NON a pallamano. A pallamano esistono esclusivamente le RETI

Mostra tutti i commenti

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • Vinci Franco

    Bene e l'inizio dei lavori sulla 172,è per quanto riguarda l'uscita cucine pinto,che provvedimento verrà preso dato che è un uscita e un entrata...

    Mostra articolo