Presentati gli eventi sulla giornata internazionale contro la violenza delle donne

di Cristiano Mancini venerdì, 23 novembre 2018 ore 05:06

In programma domenica 25 novembre

FASANO - Si è svolta ieri (giovedì 22 novembre), nella sala di Rappresentanza di Palazzo di Città, la conferenza stampa di presentazione delle iniziative per la Giornata mondiale contro la violenza delle donne del 25 novembre.

A presentare la conferenza l’Assessore alle Pari Opportunità Cinzia Caroli che, dopo i ringraziamenti iniziali ha chiarito quale sia il duplice obiettivo della tre giorni di appuntamenti: la sensibilizzazione sulla violenza contro le donne, diventata urgente per via dei dati sempre più allarmanti, e l’offerta delle informazioni utili alla cittadinanza, spesso sprovvista dei mezzi per difendersi.
 
Si partirà domattina alle 9.00, nella sala di rappresentanza del comune, con il Convegno “LiberiAMO la Voce”, organizzato dal Consorzio per l’Integrazione e l’Inclusione Sociale dell’Ambito Territoriale di Fasano (CIISAF). Il convegno presenterà in sequenza l’intervento della dottoressa Danila Coluccia, psicologa operatrice del Centro Anti Violenza “Insieme si può” che aiuta le donne a capire come comportarsi a violenza avvenuta. Ed è per questo che il CAV ha istituito degli sportelli e un numero verde (800 688791) attivo H24. La donna non solo deve essere supportata nel non trovarsi impreparata di fronte alla violenza, e a tal proposito interverrà il maestro di difesa personale Sergio Savoia, ma anche nel reinserimento nel mondo del lavoro e nell’assistenza economica. A tal proposito interverranno fra gli altri anche Gabriella Dell’Aquila, avvocato del Consorzio e Marisa Santamaria, direttrice del CIISAF che chiuderà il Convegno.
 
Si proseguirà poi con il Caffè Letterario “La dignità di essere donna” in programma per le ore 17.30 al Faso Cafè, dove il tema principale saranno i diritti delle donne lavoratrici. A presentare il tutto Mina Corelli del Centro Italiano Femminile che trarrà spunti di conversazione dal libro di Stefano Massini “Sette Minuti”. Il libro in questione racconta di una situazione avvenuta realmente in Francia nel 2012, con la presa di posizione di alcune donne operaie che di fronte ad alcuni dirigenti maschili che volevano dimezzare la pausa di lavoro, portandola a sette minuti, hanno avuto il coraggio di ribellarsi.
 
A chiudere il ciclo di eventi ci sarà l’evento teatrale “Le due vergini”, di Giovanni Gentile, la cui rappresentazione è prevista per le 18.30 di domenica 25 al Teatro Sociale con ingresso libero. La rappresentazione a tinte “noir” come afferma l’Assessora Caroli sarà curata dal Collettivo Teatro Prisma di Bari e prevede la partecipazione di Barbara Grilli e William Volpicella.
 
Oltre a questi tre eventi è attiva a partire da oggi un’installazione nell’androne del Palazzo di Città che prevede un “percorso” figurativo ed emozionale a partire dall’ingresso, dove sono installate delle campanelle a rappresentare i “campanelli di allarme” che spesso sono nascosti per paura di ritorsioni. A seguire dei fogli appesi, come specchi, dove si possono leggere alcune testimonianze reali di donne vittime di violenza e poesie di Alda Merini. Infine una panchina accanto al quale è calato un semplice vestito di lana e delle scarpe rosse, a rappresentare l’assenza del corpo femminile.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo