“Quattrozampe nel cuore” contro il Circo: «Rubata la libertà degli animali»

di Redazione Go Fasano venerdì, 23 novembre 2018 ore 06:07

Una protesta organizzata per domenica 25 novembre

FASANO – L’associazione “Quattrozampe nel cuore” è contraria al circo di animali giunto in città in questi giorni. «Il Più Grande Spettacolo del Mondo. Nell'immaginario collettivo, alimentato da secoli di tradizione, il circo è qualcosa di speciale, il luogo del divertimento per eccellenza – scrive l’associazione - Non a caso viene definito "Il Più Grande Spettacolo del Mondo". Se parliamo degli artisti che, come supereroi, compiono incredibili acrobazie, spingendo l'abilità umana ai limiti estremi del possibile, non c'è che da restarne ammirati. La destrezza dei giocolieri, trapezisti, clown, contorsionisti, è stata da sempre motivo di attrazione per tutti, in particolare per generazioni di bambini. Quando però le stesse performance vengono pretese dagli animali – prosegue “Quattrozampe nel cuore - allora il concetto di divertimento diventa discutibile, dato che la realtà che si nasconde dietro l'atmosfera allegra e i tendoni sgargianti è ben diversa da quella immaginata. Basterebbe soffermare per un attimo lo sguardo sugli occhi impauriti e smarriti degli animali durante gli esercizi, per capire quello che c'è dietro quell'apparenza di gioco.

La natura selvatica di quelle povere bestie è stravolta da ore di addestramento con metodi spesso violenti, che tendono a costringere gli animali ad assumere atteggiamenti innaturali, che provocano sofferenze fisiche e psicologiche, inducendoli ad un'obbedienza basata soprattutto sulla paura. Loro non si divertono, come si vorrebbe far credere. Non c'è l'amore e l'empatia con gli addestratori, semmai una rassegnata sottomissione. Nulla di quella visione fantastica che il circo vorrebbe trasmettere è supportata dalla realtà negli spettacoli con gli animali. C'è solo la libertà rubata, la mancanza di spazi aperti, ci sono gli esercizi faticosi, e i continui, estenuanti, viaggi in condizioni di disagio, di città in città. C'è l'essenza di quegli esseri senzienti annullata dalla mancanza di etica e morale, mortificata dalle continue umiliazioni. E poi la reclusione in spazi angusti, le catene, che portano ad atteggiamenti stereotipati, come l'incessabile dondolio, lo sbattere della testa contro le sbarre, la tristezza fino alla follia.
 
In un mondo nel quale l'informazione è ormai alla portata di tutti, dove anche i bambini, i primi destinatari del richiamo del circo, possono accedervi, lo squallore di vite sottratte alla gioia di essere vissute, non può più far divertire nessuno. Soltanto la ritrovata felicità di quegli esseri incolpevoli, per troppo tempo sfruttati dall'egoismo umano, può strappare una moltitudine di applausi e di sorrisi e rendere legittimo al circo il nome di "Il Più Grande Spettacolo del Mondo"».
 
Per questo, “Quattrozampe nel cuore” organizza una protesta dando appuntamento al plesso del centro commerciale Conforama domenica 25 novembre, dinanzi all'entrata, per le ore 17.30.

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo