Speciale centro storico: la parola ad un ristoratore

di Carmen Fanizza martedì, 10 novembre 2015 ore 07:51

Continua lo speciale Gofasano che sta facendo parlare residenti e commercianti che vivono ed operano nella parte antica di Fasano. IL PARERE DI UN COMMERCIANTE | PARLA UNA RESIDENTE | VOCE AD UNA GIOVANE COPPIA | PAROLA AD UN ALTRO RESIDENTE | PARLA UNA NEGOZIANTE | PARLA LA CITTA' | ECCO LE CRITICITA' | VOCE AD UN ALTRO NEGOZIANTE

FASANO – L’inchiesta di Gofasano che mira a mettere in luce le problematiche del centro storico cittadino e a sollecitare le istituzioni preposte continua.

Questa volta abbiamo ascoltato un giovane imprenditore fasanese, Vito Nardelli, proprietario della “Locanda di Martumè”.

La triste frase di questo giovane ristoratore: “Non è semplice lavorare in una città che non vuole crescere” rappresenta la reale situazione in cui versa la città, in particolare il centro storico cittadino.

I residenti si lamentano del chiasso, del troppo rumore provocato dai locali commerciali ma, spostandosi nei  paesi limitrofi, si può notare che tutto ciò è normale ed accettato come è normale poter passeggiare in mezzo a tanta gente, entrare in negozi aperti anche di sera e cenare all'aperto in uno dei tanti locali caratteristici. 

Come si vive nel centro storico?

Dunque non sono un residente ma ho un'attività e quindi è come se ci vivessi. Nel centro storico non si vive male ma ci dovrebbero essere più utenze, più controlli notturni e più pulizia.

Quali sono i problemi e le criticità che riscontrate?

Durante il periodo estivo quando apparecchiamo i tavoli all'esterno dell'attività ci sono sempre automobili e motorini che sfrecciano mentre quei pochi turisti che ci sono decidono di cenare. Questa è una lamentela dei clienti stessi che vogliono trascorrere una cena tranquilla e apprezzare i nostri piatti tipici.

Quali sono le cause di questi problemi?

Le cause penso che siano i pochi controlli e le autorità non presenti a differenza dei paesi limitrofi che dispongono di ausiliari fino alla mezzanotte.

Avete interpellato le istituzioni?

Non abbiamo mai interpellato le autorità perché sinceramente non abbiamo avuto grossi problemi.

Secondo voi, quali potrebbero essere le soluzioni?

Le soluzioni sono tante alle quali dovrebbero  pensarci le istituzioni anche per il benessere del paese stesso. Infatti, penso che l'interesse non sia personale di tutti i cittadini di Fasano che desiderano avere un centro storico più affollato, con negozi turistici e di souvenir e magari non sarebbe male organizzare qualche manifestazione. Ma allo stesso tempo i residenti del centro storico si lamentano del lavoro di noi giovani che proviamo ad animare questo paese, poi però magari si spostano nei paesi limitrofi e apprezzano quello che fanno gli altri. Quindi un’ altra soluzione è trovare un accordo anche con loro. Non è semplice lavorare in un paese che in realtà non vuole crescere.

Condividete la nuova ordinanza relativa al traffico e alla sosta nel centro storico?

Io sono a favore della chiusura del traffico nel centro storico, ci sarebbe più passeggio e soprattutto meno smog.

Tempo stimato di lettura: 1'

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

   
  1. FAGGIANA Carlo 10 novembre 2015, ore 12:08

    In qualità io di residente nel centro storico concordo pienamente con il ristoratore intervistato, per valorizzare Fasano bisogna partire dal centro storico cercando in tutti i modi di valorizzarlo così come fanno i paesi limitrofi che ne hanno fatto il vero fulcro dell'economia cittadina. Per fare questo bisogna collaborare a tutti i livelli ed in tutti i settori, partendo sicuramente dal maggior controllo che dovrebbero esercitare le istituzioni e le forze dell'ordine. Una zona sicura e controllata è sinonimo di civiltà e vivibilità, consentirebbe di certo un maggiore frequentazione di "gente sana". A tutto ciò si dovrebbe associare l'apertura di esercizi commerciali incentivando chi vorrebbe creare qualcosa di buono nella nostra Fasano ed in particolar modo nel centro storico. Quanto alla nuova ordinanza di accesso al centro storico sono fermamente convinto che questa venga rispettata solo dei residenti, tutti gli altri continuano a passare e ripassare tranquillamente a qualsiasi ora del giorno e della notte con auto e motorini in una zona a traffico limitato non controllata. Credo fermamente che il vero rumore nel centro storico siano gli schiamazzi dei ragazzi associati ai motorini ed alle auto che impropriamente vi transitano e non quattro chiacchiere scambiate da turisti e residenti che siedono al ristorante del signor Vito Nardelli. In vista delle prossime elezioni spero che i nostri aspiranti governatori prendano sul serio la rivalorizzazione del nostro meraviglioso centro storico a 360°.

Mostra tutti i commenti

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo