Scuola: al via gemellaggio Fasano - Francia

di Redazione Go Fasano giovedì, 12 marzo 2015 ore 06:27
Gli studenti di un college francese ospiti delle scuole “Bianco-Pascoli”.

FASANO – E’ partito un progetto di gemellaggio che vede coinvolta la scuola secondaria di primo grado “Bianco-Pascoli” di Fasano e il collège francese “Albert Chatelet” di Douai. 
 
L’iniziativa – organizzata dalla scuola media fasanese con il patrocinio del Comune – porterà una delegazione di allievi e di docenti d’oltralpe a Fasano dal 12 al 19 marzo. Il progetto di gemellaggio vedrà un momento pubblico nella giornata di venerdì 13 marzo alle ore 9.00 nell’edificio “Pascoli”, dove gli ospiti saranno accolti dalla dirigente scolastica Marilena Abbatepaolo e dell’assessore Renzo De Leonardis. Nell’occasione si esibiranno la banda della “Bianco-Pascoli” e due ballerini di pizzica; inoltre, verrà proiettato un cortometraggio sulle tradizioni pugliesi.
 
«Con entusiasmo abbiamo accolto la proposta di sostegno fattivo dell’Amministrazione comunale all’iniziativa – afferma Renzo De Leonardis, assessore alla Pubblica istruzione -; del resto, abbiamo già dimostrato a febbraio scorso di sostenere con forza l’altro progetto della scuola sul “Gemellaggio Musicale” con l’istituto “Stoppani” di Lecco. Iniziative di questa natura sono preziose per i giovani allievi – sottolinea De Leonardis – che così hanno modo di “incontrare”, per confrontarsi, realtà sociali e culturali differenti, creando nella propria visione di vita l’idea che tutti, e ciascuno, possano e debbano offrire il personale contributo alla crescita ed allo sviluppo umano, personale e culturale di ogni ragazza e di ogni ragazzo. Devo dare atto alla dirigente Marilena Abbatepaolo, ed al corpo docente impegnato nei vari progetti, di aver fatto, della “Bianco-Pascoli”, una scuola attiva, dinamica e, soprattutto, aperta al nuovo – dichiara l’assessore De Leonardis – e per di più capace di coinvolgere la città e le cittadine vicine: un modo anche di promuovere il nostro territorio, in un momento storico in cui Fasano è ai primissimi posti nella classifica pugliese, in fatto di mete turistiche privilegiate da italiani e stranieri». 
 
«La nostra scuola è lieta di accogliere questi ragazzi francesi e di confrontarsi con loro – afferma la dirigente Abbatepaolo -;  ciò perché il nostro intento è offrire agli studenti un'ampia offerta formativa realmente incentrata sullo sviluppo delle competenze. Dare ai ragazzi la possibilità di mettersi in gioco e di sperimentare se stessi e quanto hanno appreso, in questo caso la lingua francese, certamente è un modo per garantire loro un processo formativo più efficace. Il gemellaggio con i francesi – spiega Marilena Abbatepaolo - si inserisce inoltre nell'ambito delle attività didattiche di promozione dell'eccellenza: si premia così il successo formativo degli studenti che hanno conseguito le migliori valutazioni in lingua francese. D'altra parte, nella società in cui viviamo – continua la dirigente scolastica - conoscere le lingue è fattore indispensabile per l'inserimento e l'inclusione sociale. Questo è un piccolo passo che la scuola fa quest'anno in vista di una progettazione più ampia per il prossimo anno scolastico».
 
Gli studenti ed i docenti francesi durante il soggiorno a Fasano saranno accompagnati con appositi pulmini (messi a disposizione dal Comune) in visita in altre cittadine, Alberobello, Otranto e Lecce, oltre a vivere una giornata allo Zoosafari di Fasano. La delegazione d’oltralpe, peraltro, visiterà il centro storico fasanese in modo particolare, ossia con una caccia al tesoro (nella giornata di venerdì 13 marzo alle 15.30) che partirà dalla “Casa Museo alla Fasanese” in piazza mercato vecchio.                
 
 
Tempo stimato di lettura: 1' 10''

Attribuzione - Non commerciale

   
  1. mamma mamma 12 marzo 2015, ore 14:08

    ma in questa scuola si studia ogni tanto?

Mostra tutti i commenti

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo