La fiera dell'inadeguatezza

di Zoo Fasano venerdì, 23 ottobre 2009 ore 20:22
Un nuovo commento dello zoo sulla recente fiera dell'elettronica svoltasi per la prima volta a Fasano.

Quest'anno mi sono deciso ad andare a visitare la fiera dell'elettronica, che per la prima volta si teneva a Fasano. Ho dovuto parcheggiare sotto il ponte della stazione e farmi tutta la strada a piedi con il pericolo che altri automobilisti mi investissero. Inoltre, nei pressi della struttura ospitante le auto erano parcheggiate sia a destra che a sinistra e il passaggio era praticamente impossibile. Dei vigili neanche l'ombra ovviamente, era domenica... Mi chiedo come sia possibile che si verifichino situazioni del genere. Posto che gli organizzatori non vi abbiano pensato, gli amministratori (e quindi in particolare l'assessore alla viabilità) perchè sono restati indifferenti? Bastava organizzare un bus navetta con il parcheggio del centro commerciale li vicino... Fatto sta che questa è stata la prima volta, ma se per la nuova edizione della fiera di febbraio le cose non cambiano, resterà anche l'ultima...

- Giovanni -


*Premessa.* Ho inoltrato queste perplessità al diretto interessato, l'assessore Nicola Napoletano, al quale, se lo ritiene opportuno, verrà garantita l'opportunità di replicare.

Escludendo la Festa Patronale, la logora - un po elitaria - "Fasano - Selva" e la gradevole, ma ad oggi irrintracciabile Notte Bianca, l'eventualità che un evento fasanese stimoli e, soprattutto, convinca forestieri è più o meno la stessa che ha il sottoscritto di vincere un Pulitzer con quest'articolo. Vero è che non abbiamo lo charme di quel gigante vanitoso chiamato Ostuni od il peso specifico di Polignano. Ma questa era davvero un'ottima occasione per migliorare i nostri problemi d'immagine, troppo fossilizzata su "auto" e "zoo".
Conosco da anni la fiera dell'elettronica ed essendo appassionato d'informatica cerco di starle alla larga. Per fortuna chi alimenta l'economia la pensa diversamente e tra sabato e domenica ha contribuito, senza colpe, ad ingorgare con auto, compagni d'avventura e qualche parola di troppo la zona est della città. Immagino che per molti la rilassante scampagnata domenicale, quella che si pianifica dal lunedì mattina (molti affezionati l'avranno pensata con tre mesi d'anticipo), si sia trasformata in un "jeux sans frontières", con tanto di percorso ad ostacoli, ma con qualche rischietto in più: se pensiamo che quel tratto stradale è di suo assai pericoloso, non oso immaginare in che jungla si sarà trasformato con l'aggiunta di qualche migliaio tra autisti e pedoni, frementi, assetati di elettronica riciclata che gareggiano nello scansarsi, si scansano per non scannarsi, pronti a contendersi l'ultimo parcheggio. A due chilometri dalla base. Un'esperienza così divertente che sembra al limite del legale. Sembrerà brutale ma in quei due giorni, andarsene, era forse la cosa più saggia da fare una volta giunti a Fasano. Lo avranno pensato in tanti.
Quanto la cosa farà del bene al paese lo scopriremo presto. Tu, Giovanni, dov'eri qualche settimana fa? Un posto d'assessore ti attendeva. Adesso invece non sarai il solo a rinunciare alla prossima "scampagnata fasanese". E la colpa è solo tua.

S.R.S.


P.S.
Invito tutti ad effettuare commenti e critiche attraverso un'email all'indirizzo (*zoo@gofasano.it*) allegando un vero indirizzo di posta. Un modo più costruttivo per dialogare ed offrire un prodotto migliore. Grazie.

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo