La risposta alle curiosita' di un (e)lettore

di Redazione Go Fasano giovedì, 18 marzo 2010 ore 16:54
Fabiano Amati risponde agli amletici dubbi da campagna elettorale di Giuseppe M.

Premettendo che come fasanese sono favorevole all'elezione di almeno 2 consiglieri regionali, perchè ormai quello della regione è un palazzo che conta tantissimo, quindi benvengano Scianaro ed Amati insieme, però da Fabiano, assessore uscente qualche chiarimento è necessario...
Recentemente si è potuto apprendere da un comunicato stampa pubblicato sul profilo di facebook di Amati, che la Regione approva le linee guida per la costruzione di nuovi ospedali attraverso la "finanza di progetto" ed Amati vi ha incluso la chimera dell'ospedale brindisi nord, sogno di noi altosalentini...Ci deve spiegare allora che senso abbia aver avviato le procedure per la cartolarizzazione dei beni immobili non strumentali, per la successiva vendita degli stessi (bollettino n 11 del 19/01/2010)...I terreni su cui sarebbe dovuto sorgere il brindisi nord, già di proprietà dell'ASL hanno un valore stimanto di 1.135.00,00 euro, non è un peccato "cartolarizzarli"??
E poi è vero che in campagna elettorale tutto è concesso, ma in quei famosi 9000.000 di euro tanto millantati sui manifesti elettorali, ci dice cosa centrano i circa 3 milioni relativi ai progetti di area vasta che il comune di Fasano porta avanti da diversi anni, quindi sicuramente non inerenti agli ultimi 7 mesi??
Caro zoofasano, che pensi se anche l'assessore trasparente come l'acqua, ricorre a questi sotterfugi?

Giuseppe M


Caro Giuseppe M, domande precise e puntali le tue! Tanto precise e puntuali che una risposta “generalista” sarebbe un vero spreco per una rubrica come questa, creata per offrire spunti di riflessione concreti, seppur politically scorrect. In quanto Zoo, insomma, non vorremmo ingabbiare i tuoi interrogativi con nostre interpretazioni, che nulla aggiungerebbero al quid della questione che ci hai sottoposto. Facciamo una cosa nuova: le tue domande le giriamo al diretto interessato… Almeno lui sarà in grado di fornire risposte “a livello”?

G.B.

 

La risposta di Amati:

 

Nessun sotterfugio!
1) La delibera citata è una ricognizione dei beni immobili delle ASL che appartengono al patrimonio disponibile, teoricamente alienabili per raggiungere il risultato d’introitare 60 milioni di euro così come previsto dalla L.R. 16 del 2007.
Non vi è nessun dubbio che il terreno di Speziale, come il Cesare Braico di Brindisi, fino all’adozione della delibera contenente le linee guida per la costruzione dei nuovi ospedali rientrava nel patrimonio non strumentale della ASL; oggi però non è più così perché con l’approvazione di detta delibera il terreno è diventato strumentale all’attività proprio della ASL, per cui non è più possibile l’alienazione.
Continuare a discutere di questo argomento è perciò attività inutile.
2) Nessuno ha mai negato che i progetti d’arredo urbano di Torre Canne e messa in sicurezza del porto di Savelletri siano stati proposti alla regione dal Comune di Fasano nell’ambito dell’area vasta; devo però aggiungere che nessuno può negare che la deliberazione di finanziamento di quei progetti rechi la mia firma: basta leggere la camicia della delibera. Così come io non nego il merito altrui mi piacerebbe che nessuno negasse il mio.

Fabiano Amati

 

Attribuzione - Non commerciale

   

Inserisci un commento


Fasano social







Commenti recenti

  • meoli fede

    Perché tra gli artisti intervenuti in particolare mi è simpatico Piero Ciakky? soprattutto perché ha fatto esperienza nel settore dell’animazione...

    Mostra articolo